Passa a contenuti principali
Pulse
Una barca a Söderhamn

Quest’amministrazione è impegnata a combattere la condivisione di file rischiosa e non sicura. Ecco come.

Johanna Winqvist

Johanna Winqvist

Microsoft, Events

Tempo di lettura, 2 min.

“Questo file è troppo grande per essere inviato”.

L’abbiamo fatto tutti. Quando il tempo stringe e non riusciamo a far pervenire un file di grandi dimensioni al destinatario, siamo tentati di utilizzare metodi rischiosi per il trasferimento di file pubblici. La sicurezza lascia il posto alla comodità. Per le amministrazioni locali ciò crea un problema sistemico ed enormi rischi per la sicurezza. L’amministrazione locale di Söderhamn, che sovrintende a una regione costiera in Svezia, ha deciso di non precipitarsi a vietare questo comportamento, ma di capire perché si stava verificando. Poi, passando alla moderna tecnologia cloud, ha cercato in primo luogo di colmare il deficit di produttività che tali pratiche non protette causavano.

Söderhamn è composta da circa 500 isolette svedesi, disseminate lungo il litorale. Rinomata per le storiche “colline blu”, stava ora facendo i conti con qualcosa di molto meno glorioso: un’obsoleta infrastruttura locale che comportava numerosi problemi di produttività. Con le nuove norme del GDPR che incombevano su tutte le pratiche dell’amministrazione come inflessibili cani da guardia, lo status quo non poteva più essere mantenuto ed era essenziale introdurre un nuovo modo di lavorare.

I vantaggi

Con 2.500 dipendenti a tempo pieno che si occupavano di tutto, dall’istruzione all’assistenza sanitaria, i documenti sensibili venivano condivisi regolarmente con strumenti di condivisione file, posta elettronica e-mail e, incredibilmente, svalutati. Riconoscendo che queste pratiche avvenivano per la mancanza di infrastrutture e software sicuri, il Comune di Söderhamn si è affidato agli strumenti di produttività e sicurezza integrata di Microsoft 365 per offrire ai dipendenti un ambiente protetto con cui comunicare e innovare.

“Abbiamo visto i benefici di quello che stavano facendo. Non volevamo vietare alle persone di usare i dati in modi non appropriati, perché erano molto più comodi. Dovevamo fornire una soluzione e un ambiente dove tutti potessero continuare a lavorare secondo le proprie abitudini”.

Leggi il caso di successo completo qui.

eBook gratuito: A crash course in upgrading to Windows 10

Scopri com'è facile eseguire l'aggiornamento a Windows 10

Assistenza sanitaria

  • una persona seduta davanti a un computer portatile

    L’approccio “Big Bang” alla trasformazione digitale e come farlo funzionare

    In questo momento non esiste una cosa come la normalità. Il cambiamento e la disgregazione sono la nuova normalità. Basti pensare ai cambiamenti che interessano la tua organizzazione in questo momento, con nuove tecnologie e tecniche che guidano nuovi atteggiamenti e aspettative da parte di dipendenti e clienti. Tutto sta cambiando. E l’unica cosa che […]

  • una donna di fronte a uno schermo

    Istituto Neurologico Carlo Besta: fornire l’assistenza essenziale al paziente anche a distanza

    “La telemedicina era una tecnologia che avevamo pianificato di implementare da un paio d’anni. Ma poi, quasi da un giorno all’altro, tutto è cambiato: è diventata una piattaforma indispensabile per l’ospedale”. Francesca De Giorgi, CIO dell’IRCCS Carlo Besta, riflette sulle recenti sfide che il suo team ha dovuto affrontare quando le misure di distanziamento sociale […]

Governo

  • Ineco

    Ineco migliora la produttività dei dipendenti con strumenti moderni e con l’intelligenza artificiale

    Avere difficoltà con il software non aiuta le persone a ottenere di più. Anche le difficoltà con la condivisione di file e la collaborazione sui documenti influiscono sulla produttività. Ineco, una società spagnola del settore pubblico, ha compreso questo aspetto, che è il motivo per cui ha voluto cambiare il modo in cui i dipendenti […]

  • Iceland runs on Trust

    Come il cloud ha aiutato una piccola nazione a concretizzare grandi ambizioni

    Nel dicembre 2015 il governo islandese ha avviato il riesame delle infrastrutture digitali. Con più di 100 fornitori gestiti da oltre 100 responsabili IT di ciascuna istituzione pubblica, l'intento era chiaro: semplificare le attività e semplificare l'IT per oltre 20.000 utenti. La soluzione: Avanti tutta per due anni e mezzo, poi la decisione è stata […]

Per la scuola

Produzione

Vendita al dettaglio